La storia del movimento
NO TAV

 
Home
Chi siamo
Storia
Documenti
Fotografie
Cultura NO TAV
Download
Valle di Susa
Mapuche
Amianto
Foto cantieri
Link

 

  • 06/01/07. Befana a Chiomonte. 500 persone prendono parte alla camminata fino alla discarica della Colombera, madre di tutte le discariche (tunnel di Venaus e doppia canna del Frejus). A fine manifestazione si brucia in un enorme falò composto da tutte le cose che non vogliamo in Valle.
     

  • 07/01/07. Ancora la befana a Venaus con lo scambio dei doni dei più piccini mentre per gli adulti il barattav, mercatino del baratto ha riscosso un buon successo.
     

  • 13/01/07. Il sindaco di Oulx Cassi ha la bella idea di invitare Di Pietro, Bresso, Chiamparino e altra marmaglia a Oulx. Scatta quindi la giusta mobilitazione e sabato mattina siamo in 600 davanti al comune con le bandiere. Naturalmente il convegno salta per manifesta inferiorità dell'avversario. Al comune di Oulx sono entrati non più di 4 sconosciuti.
     

  • 18/01/07. Immediata mobilitazione del movimento no tav in solidarietà dei vicentini che si oppongono alla base militare americana. 800 le persone che si trovano a Bussoleno e dopo un corteo improvvisato occupata per 20 minuti la ferrovia. (scarica comunicato stampa).
     

  • 21/01/07. Incendio ad un ripetitore di Chianocco, attentato rivendicato da un delirante volantino affisso nei paraggi, volantino che inneggia alla lotta armata contro il tav. La condanna dei comitati è unanime: non ci faremo impaurire da chi vuole strumentalizzare la protesta. La battaglia continueremo a farla come sempre a volto scoperto, chi compie certi gesti non fa parte del movimento no tav.
     

  • 09/02/07. Serata informativa e gemellaggio no tav - no dal molin. Nella sala consigliare gremita prende sempre più corpo il patto di mutuo soccorso con l’incontro tra i no tav e alcune esponenti del presidio vicentino no dal
    molin contro l'ampliamento della base militare USA.
     

  • 17/02/07. Manifestazione contro la base Usa Dal Molin : 22 i pulman che partono dalla Valle per raggiungere Vicenza. Manifestazione straordinaria con più di 200 mila persone, uno slogan per tutti “Valsusa-Vicenza nessuna
    differenza”.
     

  • 24-25/02/07. Gemellaggio con i NO TAV del Trentino Alto Adige: due giorni di amicizia, socialità, solidarietà e lotta.
     

  • 10/03/07. Manifestazione No tav (Kein BBT) a Bolozano 200 valsusini manifestano insieme ad altre realtà nazionali per dire no allo scempio della terra. Il patto di mutuo soccorso inizia a funzionare.
     

  • 24/03/07. Altra trasferta, questa vola a Bassano del Grappa per portare solidarietà concreta al presidio di San Pietro che da 5 anni sta lottando contro inquinamento ed eco-mafie.
     

  • 31/03/07. Grande manifestazione Trana Avigliana in 25 mila sfilano per ribadire che il Tav non passeà né in Valle di Susa né in Val Sangone.
     

  • 12/05/07. Dopo che a Serre (Sa) le forze dell’ordine hanno attaccato i presidianti che difendevano il loro territorio (tra l'altro oasi naturalistica) da una possibile discarica di rifiuti è scattato il patto di mutuo soccorso e in Valle di Susa. 200 persone hanno bloccato il traffico ferroviario a Borgone in solidarietà con Serre.

    

 TORNA ALL'ELENCO DELLE DATE