La storia del movimento
NO TAV

Home
Chi siamo
Storia
Documenti
Fotografie
Cultura NO TAV
Download
Valle di Susa
Mapuche
Amianto
Foto cantieri
Link
  • 09/01/04. Inaugurazione della mostra fotografica ad Avigliana di Walter Berardo "Terremoto Sociale" in Valle di Susa. 110 fotografie che raccontano la decennale opposizione della Valle al treno. Spettacolo teatrale e concerto organizzati da Spinta dal Bass e dal comune di Avigliana.
     

  • 14/01/04. RFI tenta di impiantare a Chianocco un cantiere per compiere trivellazioni geognostiche, ma non si fa attendere la reazione di istituzioni e comitati: la comunità montana scrive al prefetto denunciando la solita arroganza di RFI, nessuno era stato avvertito del cantiere, i comitati si ritrovano in 200 venerdì 16 alle ore 14.00 davanti al cantiere per iniziare un presidio permanente. Alle ore 15.00 arriva la notizia che RFI rinuncia ai lavori. (Vedi articolo Luna Nuova).
     

  • 24/01/04. 2° presidio dei comitati e della popolazione valsusina al cantiere RFI, che, nonostante sia  inattivo, non è stato smontato: in modo pacifico, ma determinato, i manifestanti smontano la rete di recinzione del cantiere riappropriandosi del territorio.
     

  • 15/02/04. La trasmissione "Che tempo che fa" di Fabio Fazio in onda su Rai 3 dedica la puntata al "Caso Valsusa", in studio il ministro Lunardi, a Novalesa Ferrentino con il geologo Tozzi, fuori dal cancello più di 500 Valsusini con bandiere e cartelli. Se si vuole andare in onda le regole sono 15 minuti a Lunardi e 3 a Ferrentino, nessuna inquadratura dei manifestanti: alla fine  Ferrentino si difende bene. Si inizia finalmente a parlare a livello nazionale dell'opposizione al Tav in valle. (Vedi articolo Luna nuova).
     

  • 17/02/04. Terzo morto sul lavoro nei cantieri Tav della linea Novara-Torino: lo sfruttamento e la poca sicurezza sono le uniche certezze che hanno i lavoratori impegnati a costruire questi mostri. Tutto il nostro cordoglio all'ennesima vittima sul lavoro e tutta la nostra solidarietà a quei lavoratori costretti a turni massacranti e a condizioni di lavoro proibitive.
     

  • 18/02/04. Ferrentino e Lunardi si incontrano a Roma (dopo la trasmissione di Fazio il ministro sembra che abbia capito che in valle c'è qualche "problemino" è ha chiamato d'urgenza il nostro presidente di Comunità Montana); si apre un tavolo con le istituzioni locali, il 3 marzo una delegazione di amministratori sarà nuovamente a Roma al ministero: sia chiaro: NESSUN BARATTO, UNICA ALTERNATIVA L'OPZIONE ZERO: NESSUN TAV!
     

  • 24/02/04. Un articolo di Luna nuova di come il vento anti tav sia cambiato.
     

  • 03/03/04. Sindaci e comunità montana a Roma da Lunardi, chiaro il documento portato dalla Valle di Susa, la Valle non può sopportare nessuna infrastruttura. Lunardi chiede un tavolo per trattare. (Vedi articolo Luna nuova).
     

  • 04/03/04. Bocciato il ricorso al Tar da parte della comunità montana sul tunnel geognostico di Venaus che diventerebbe la galleria di servizio per il tunnel di 52 Km. Il Tar sposa le tesi di Lunardi e boccia il ricorso, ora si tenta con la Corte dei Conti.
     

  • 19/03/04. Assemblea pubblica a Villardora : 700 le persone presenti. (Scarica volantino).

    

 TORNA ALL'ELENCO DELLE DATE