La storia del movimento
NO TAV

 
Home
Chi siamo
Storia
Documenti
Fotografie
Cultura NO TAV
Download
Valle di Susa
Mapuche
Amianto
Foto cantieri
Link
  • 03/01/06. In un salone polivalente straboccante di folla (500-600 persone) i comitati insieme alla popolazione decidono di partecipare alla manifestazione di Chambery del 7 gennaio indetta da un neonato collettivo francese contro la Torino-Lione. Comunità montana e sindaci non partecipano in modo ufficiale.
    .

  • 06/01/06. Anche la befana con i NO TAV. Nel pomeriggio al presidio di Venaus centinaia di bambini accolgono la befana (scarica volantino e comunicato). Alla sera al csa Takuma partecipatissimo aperitivo e concerto NO TAV (scarica il volantino) con gruppi Hard Core di Rovereto e il mitici Skifida con Paolino Patanè, Hard Rock ValSusa.
    .

  • 07/01/06. Una carovana di 60 pullman, macchine e camper raggiungere Chambery per portare oltralpe i motivi dell'opposizione all'opera. Alla fine i cittadini sono 6000 mila a sfilare per la cittadina francese. Il seme è stato piantato, nonostante il silenzio dei media, ora aspettiamo che anche li nasca una pianta che porti come frutti l'opposizione senza tentennamenti a quest'opera inutile e devastante anche per i francesi.
    .

  • 15/01/06. Manifestazione No Tav No Ponte: a Messina come a Susa si manifesta contro tutte le grandi opere inutili e dannose: 15 mila a Messina (tra cui un centinaio di valsusini) per la manifestazione nazionale contro il Ponte, 15 mila a Susa per ribadire il no al Tav valsusino. (vedi volantino)
    .

  • 05/02/06. Tentato passaggio della fiaccola olimpica in Valle di Susa: in migliaia lungo le strade ad attenderla con bandiere no tav. Visto il clima poco accogliente la fiaccola con il suo codazzo di sponsor e polizia ha preferito tornare il alta valle saltando la bassa.
    .

  • 08/02/06. Mancato passaggio della fiaccola anche ad Avigliana, anche nella città dei laghi centinai di bandiere no tav, ma nonostante nessuno avesse intenzione di bloccare alcun che, l'organizzazione olimpica ha nuovamente preferito non passare.
    .

  • 08/02/06. Due bombe carta vengono fatte esplodere davanti al csa Takuma di Avigliana. Per puro caso non ci sono stati feriti nonostante i vetri del salone siano esplosi e si stesse proiettando, come tutti i mercoledì, un film. A rivendicare il vile gesto un volantino farneticante ricco di retorica fascista del sedicente NUOVO PARTITO FASCISTA. (vedi il comunicato)
    .

  • 17-18-19 /02/06. Forum internazionale "Il grande cortile" organizzato dalla Comunità Montana e dal movimento no tav in collaborazione con molte altre realtà che lottano insieme a noi. Più di tremila le persone che hanno
    affollato i forum, alla fine bilancio più che positivo con relatori di fama nazionale e internazionale mischiati alla comune gente valsusina. Tre giorni di critica a questo modello di sviluppo, tre giorni di strategia di lotta e di scambio di saperi. (programma)
     

  • 26/02/06. Corteo anti-fascista di risposta alle bombe carta al Takuma. Mille persone sfilano tra le vie di Avigliana per portare solidarietà al Takuma e per condannare il vile gesto fascista delle bombe carta fatte esplodere l'8/02 (scarica le adesioni)
     

  • 18/03/06. Inaugurazione dell'ampliamento del presidio di Bruzolo. Centinaia di persone raggiungono il presidio e la sua nuova casetta per passare una serena giornata socializzando e ascoltando musica. Festa riuscitissima e la sera presentazione del video "Fermarlo è possibile" a cura del Comitato di lotta popolare al TAV.

    

 TORNA ALL'ELENCO DELLE DATE